Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid in Umbria, nelle scuole già 89 classi in quarantena e 115 positivi. Isolamento per 1.927 contatti

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Centoquindici positivi tra alunni, insegnanti e personale Ata. E’ il dato sui contagi Covid nelle scuole umbre monitorato negli ultimi 13 giorni. Le classi in isolamento sono 89, con 1.927 contatti stretti in isolamento e 18 cluster individuati. Tutto nel periodo di tempo che va dal 7 al 20 gennaio, ossia dalla riapertura delle scuole dopo le feste di Natale. Superiori escluse, che riapriranno il 25 gennaio se non ci sarà una proroga della dad al 100%. Il report arriva direttamente dalla Regione dell’Umbria. Tra i positivi 95 sono studenti e 20 fanno parte, a vario titolo, del personale scolastico. Andando ad analizzare il monitoraggio, emerge che le scuole con i numeri assoluti più alti sono le elementari (primarie): 38 classi in isolamento, 759 contatti stretti in quarantena, sei cluster, 42 alunni positivi più 10 contagiati fra il personale. ma l’incidenza è maggiore sulle scuole medie, ossia le secondarie di primo grado, rispetto alla popolazione scolastica complessiva: si contano 31 classi isolate, 733 contatti stretti con divieto di uscire di casa, 10 focolai - i cosiddetti cluster, ossia due o più casi nello stesso gruppo classe - 41 alunni positivi più quattro fra il personale. Le scuole per l’infanzia o materne fanno registrare 20 classi in isolamento, 435 contatti stretti isolati, due cluster, 12 alunni positivi più sei tra il personale. Tra materne, elementari e medie si tratta di circa 75 mila studenti in Umbria. In tutta la pandemia, fino alla sosta natalizia, in Umbria si sono registrati in tutto 1.555 casi positivi in ambito scolastico, con la messa in isolamento fiduciario di 1.236 classi per un totale di 27.639 soggetti tra alunni, docenti e personale Ata. La ripresa dopo la pausa natalizia è in linea con i nuovi contagi. E all’appello mancano ancora le superiori con i circa 40 mila studenti coinvolti. La gran parte dei contagi si sarebbe comunque verificata fuori dagli istituti scolastici: in famiglia o nei mezzi di trasporto. A Perugia segnalati casi legati a un positivo in uno scuolabus. L’altro ieri una intera elementare è stata chiusa a Fratta Todina. Lo fa sapere il sindaco Gianluca Coata, che però non fornisce i dati dei contagiati. “Nella giornata del 19 gennaio - è scritto nel profilo Facebook del Comune di Fratta Todina - il servizio sanitario regionale Usl Umbria 1 ha comunicato la positività al Covid-19 di alcuni alunni e insegnanti della scuola elementare, pertanto è stata predisposta apposita ordinanza per la chiusura della scuola dal giorno 2a gennaio”. “Gli alunni e gli insegnanti - scrive Coata - sono in isolamento contumaciale presso il proprio domicilio, ai quali invio i migliori auguri di una pronta guarigione”. Dal 19 al 20 gennaio Fratta Todina è passata da 2 a 10 attualmente positivi, stando al bollettino della Regione.