Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, mille sfratti nel 2020: aumentano le famiglie senza casa. La Caritas si mobilita

Patrizia Antolini
  • a
  • a
  • a

Sono stati mille gli sfratti esecutivi effettuati nel 2020 nel territorio di Perugia. Un’emergenza abitativa tra le più gravi degli ultimi decenni alla quale cerca di dare un risposta la Caritas diocesana con l’ascolto e iniziative come Adotta un affitto, prorogata per il 2021. “Ci troviamo ad affrontare un’emergenza sentita da molte famiglie italiane, che avevamo già intuito da marzo 2020, nella prima fase della pandemia, avviando dei progetti di ri-housing sociale in collaborazione con la Fondazione Santa Caterina Onlus”. Spiega don Marco Briziarelli, direttore della Caritas diocesana di Perugia-Città della Pieve, nel soffermarsi sulla “grande campagna di raccolta fondi, denominata Adotta un affitto”, avviata, ricorda il sacerdote, “lo scorso novembre e che resterà ancora aperta per altri mesi”. Un’emergenza che passa per il Centro di Ascolto diocesano dove accedono ogni giorno, in media, 25 persone. “Le famiglie sono alle prese con difficoltà economiche enormi: prima il Covid, le attività costrette alla chiusura, l’assenza di entrate - spiega Silvia Bagnarelli responsabile del Centro Ascolto - La casa diventa uno dei tanti emblemi di questa crisi, l’affitto non si riesce a pagare per quattro, sette mesi e a quel punto la situazione è senza ritorno. Ci sono state persone che sono state costrette a vivere in macchina”, racconta.