Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, rapinatore evaso dai domiciliari: il giudice lo rimanda in carcere

Fra. Mar.
  • a
  • a
  • a

Solo pochi giorni fa era stato trovato fuori casa mentre avrebbe dovuto trovarsi nella sua abitazione in quanto ristretto agli arresti domiciliari. Gli agenti della squadra volante della questura di Perugia, diretta dal commissario, Monica Corneli, lo avevano cercato e, poco dopo lo avevano localizzato. Una volta perquisito, era emerso che nelle tasche aveva una dose di cocaina di cui non sapeva giustificare la provenienza. Sul momento, gli agenti di polizia avevano provveduto a riportarlo in casa intimandogli di restarci e non violare ancora la misura. Ma, nei giorni successivi, date le reiterate violazioni emerse, il gip ha deciso di ripristinare nei suoi confronti la misura della custodia cautelare in carcere. Il 23enne eritreo era stato arrestato il 25 settembre dalla squadra volante della questura perché aveva rapinato tre ragazzi nel quartiere di Ferro di Cavallo. Secondo quanto denunciato, il giovane gli aveva sottratto cellulare, un portafoglio, un orologio e un paio di occhiali da sole. Il 23enne ha già a suo carico diversi precedenti penali per reati contro il patrimonio e per stupefacenti.