Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, prende a pugni in faccia un agente fuori servizio: denunciato

Fra. Mar.
  • a
  • a
  • a

Ha preso a pugni in faccia un agente di polizia che lo aveva invitato a tornare alla calma dato che pretendeva di farsi consegnare un farmaco senza ricetta medica. E’ per questo motivo che un giovane tunisino è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e per lui sono state avviate le pratiche per l’espulsione. L’episodio è accaduto nei giorni scorsi a Perugia e l’uomo è stato bloccato dagli agenti della squadra volante del commissario, Monica Corneli. E’ solo una delle quattro denunce, scattate nelle ultime ore nel capoluogo umbro da parte della polizia. 
Un altro 33enne di origine tunisina è stato fermato e perquisito sempre dagli agenti della volante nella zona di Madonna Alta. L’uomo era stato segnalato perché stava scassinando delle auto in sosta. Identificato e denunciato è partita anche per lui la pratica per l’espulsione, dato che è irregolare. A suo carico anche una multa per la normativa anti-Covid: era in giro dopo il coprifuoco. 
Un terzo uomo, anche quest’ultimo di origine tunisina, è stato denunciato per furti nelle auto. L’uomo è stato visto all’interno di un’area di servizio mentre era intento a sbirciare all’interno delle automobili parcheggiate. In un caso ha aperto lo sportello di un Suv e si è messo a rovistare al suo interno. 
C’è poi un’ultima denuncia scattata nei confronti di un cittadino di origini eritree di 22 anni che è evaso dagli arresti domiciliari. I poliziotti hanno effettuato un controllo e non lo hanno trovato in casa. Non solo, una volta rintracciato, è emerso che in tasca aveva una dose di cocaina: oltre alla denuncia per lui è stata subito ripristinata la misura cautelare dei domiciliari.