Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, l'Umbria si prepara alla terza ondata: arrivano i container con altri 44 posti di terapia intensiva

Esplora:

AleAnt
  • a
  • a
  • a

L'Umbria si prepara alla ormai annunciata fase 3 dell'emergenza Covid, prevista alla fine di gennaio, in coincidenza con l'arrivo dell'influenza stagionale. Arrivano dal commissario nazionale Domenico Arcuri 44 nuovi posti di terapia intensiva con quattro container da collocare davanti agli ospedali di Perugia, Terni, Foligno e Città di Castello.  8,2 milioni di euro di investimento da parte della struttura centrale. Verranno raggiunti 183 posti di terapia intensiva totali a far data sal 20 febbraio. Si è partiti da 59, nella fase 1. Consentiranno di alleggerire strutture ospedaliere. E di attivare progetti di ampliamento e adeguamento degli ospedali umbri per 25 milioni. I 14 posti in più previsti dentro l'ospedale di Terni non sono più necessari: la donazione della Fondazione Cariterni - d'accordo con la stessa Fondazione-  sarà utilizzata per altri scopi, sempre sanitari. L'annuncio è stato fatto dalla governatrice, Donatella Tesei, in videoconferenza con lo stesso Arcuri. L'Umbria è una delle prime regioni che hanno attivato la procedura per ottenere i nuovi posti di rianimazione. Lo stesso Arcuri ha citato l'Umbria come "esempio virtuoso di come si gestisce l'epidemia".