Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spoleto, 44 donne hanno chiesto aiuto al centro antiviolenza nel 2020

  • a
  • a
  • a

La richiesta di riuscire a fuggire da un uomo violento corre anche via cavo per le donne di Spoleto. Nel corso del 2020, infatti, delle 44 donne seguite dal Centro antiviolenza Crisalide, se da una parte sono state 27 le prese in carico nell’ambito della sede di via Cascia ce ne sono state sedici in accoglienza telefonica. Un dato significativo dato che, appunto, durante  tutto il periodo del lookdown questa modalità di accoglienza è stata l’unica modalità possibile. Ma non per questo e viste le continue richieste di soccorso da parte delle donne vittime di violenza, l’attività del centro spoletino si è mai fermata. E a maggior ragione, dato che la restrizione tra le mura di casa ha acuito i conflitti violenti già in atto all’interno di alcune famiglie del comprensorio spoletino. A disposizione delle donne vittime di violenza ci sono psicologi, medici e avvocati.