Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orvieto, vandali nella chiesa di Sant'Andrea. Mangiano sull'altare e danneggiano la piazza

  • a
  • a
  • a

Atti vandalici e sacrileghi nella chiesa di Sant’Andrea, una delle più antiche di Orvieto, tutt'altro che nuova ad episodi di inciviltà. Al punto che ora il parroco ha inteso sporgere denuncia contro ignoti. Sarà l’indagine dei carabinieri, sulla scorta dell’analisi delle riprese del sistema di videosorveglianza, a tentare di dare un nome ai vandali. L'episodio è accaduto nella notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio. I teppisti hanno mangiato su uno degli antichi altari della chiesa. Ad accorgersi dello scempio è stato proprio il parroco, don Luca Conticelli, che ha ritrovato i resti del pasto. Domenica 3 gennaio, nel corso dell'omelia, ha informato i fedeli di quanto avvenuto, annunciando l'intenzione di rivolgersi di lì a poco alle forze dell’ordine. Sono state, infatti, rovinate anche alcune decorazioni che si trovavano nei pressi dell'altare. I vandali hanno agito poi fuori dalla chiesa, riuscendo a staccare dei sampietrini dal sagrato per lanciarli in mezzo a piazza della Repubblica. Un gesto che, tuttavia, non è sfuggito alle videocamere di sorveglianza dislocate all’interno e fuori dalla chiesa. Le riprese interne sono già state consegnate ai carabinieri insieme all’atto della denuncia contro ignoti da parte del parroco.