Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Caso Suarez, il dg Olivieri si informava sull'indagine dall'ex segretario Pd

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Il direttore generale della Stranieri, Simone Olivieri, indagato per l’esame farsa di Luis Suarez, chiedeva informazioni sull’indagine in corso all’ex segretario provinciale Pd e deputato ulivista, Alberto Stramaccioni. Quest’ultimo, non indagato, professore associato di storia alla Stranieri, lo ha rivelato alla Procura, dopo che era stato sentito dagli stessi pm in merito alla denuncia che l’ex dg dell’Unistra, Cristiano Nicoletti, aveva presentato nei confronti dello stesso Olivieri. E’ l’indagine - corruzione per lavori di falegnameria nella casa di Montemalbe di Olivieri, secondo i pm, fatti da una ditta che lavorava per l’ateneo- da cui sono partite le intercettazioni che hanno captato i ipotizzati reati del caso Suarez. Stramaccioni è stato sentito il 2 novembre. Parla l’ex segretario regionale Pds, che ufficialmente ha lasciato la politica nel 2010, rivolgendosi ai pm Paolo Abbritti e Gianpaolo Mocetti. “Olivieri - dice Stramaccioni - mi ha cercato insistentemente, credo il sabato o la domenica precedente la mia audizione e ci siamo visti in zona centro storico. Lui mi aveva detto che era preoccupato che Nicoletti lo aveva denunciato per dei presunti illeciti. Questa notizia già circolava negli ambienti universitari sin dall’estate. Io gli risposi che non sapevo per cosa mi avevate convocato. Dopo che sono stato sentito da voi qualche giorno fa, mi pare il 29 settembre, ho incontrato Olivieri che mi ha detto che sarebbe stato interrogato nei prossimi giorni. Io gli ho ribadito che mi ha detto che sarebbe stato interrogato da voi nei prossimi giorni. Io gli ho ribadito che non ho nessun elemento conoscitivo in relazione alle accuse mosse da Nicoletti nei suoi confronti”. Dopodiché, continua Stramaccioni rivolgendosi sempre ai pm, “finito l’incontro con voi, siccome Olivieri sapeva che sarei stato sentito quella mattina ed era in giro per il centro storico in stato d’ansia, gli ho scritto per incontrarlo e informarlo sommariamente dell’incontro avuto con voi. Ci siamo visti nei pressi del Turreno e Olivieri mi chiedeva cosa era emerso rispetto alla denuncia di Nicoletti e gli ho riferito che mi avevate fatto leggere l’estratto delle dichiarazioni di Nicoletti in cui si accusava Olivieri di presunti illeciti dei quali io sarei stato a conoscenza. Io gli ho confermato che di quelle vicende non sapevo niente”. Secondo gli inquirenti “appare evidente che Olivieri si è attivato con Stramaccioni al fine di carpire il contenuto dell’audizione. In tale condotta parrebbe evidenziarsi l’attitudine dell’indagato a interferire con le indagini in corso”. Oggi, 5 gennaio, Olivieri è davanti al Riesame contro la sospensione di otto mesi relativa alle ipotesi di falso per aver deciso- tra le altre cose - la sessione straordinaria di Suarez. Sempre oggi è atteso il cda d’ateneo per decidere sul suo incarico.