Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid in Umbria, riapertura delle scuole a rischio. Anche l'assessore Fioroni è contrario: "Rinviare di 15 giorni"

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Riapertura delle scuole a rischio in Umbria. Dopo il no del'assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, arriva anche quello del collega di giunta, Michele Fioroni. "Sarebbe auspicabile  - spiega l'assessore con le deleghe economiche - che il governo valuti con attenzione l''opportunità della riapertura delle scuole in presenza il 7 gennaio, un orizzonte temporale troppo ristretto, che non consentirebbe nemmeno di valutare eventuali effetti di contagio dovuti alle festività, nonostante le chiusure previste. Basterebbe solo un po' di buon senso. Aspettare almeno 15 giorni per capire l'andamento dei contagi derivanti dalle festività, magari ipotizzando il terminare il primo quadrimestre in dad". Fioroni, che specifica di parlare a titolo personale, prende anche le distanze dallo stesso Coletto: quest'ultimo aveva spiegato che il vero problema è quello dei trasporti scolastici. Così Fioroni: "Ridurre il problema dei contagi al solo settore dei trasporti è un errore, ignorando del tutto alcune dinamiche nei flussi degli studenti da casa a scuola e da scuola a casa".