Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, alla Rsa Santa Margherita vaccinati i primi 17 anziani e tre operatori

Fra. Mar.
  • a
  • a
  • a

Sono stati 17 gli anziani ospiti della Rsa Santa Margherita di Perugia che ieri, per primi, in Umbria, hanno ricevuto la prima dose di vaccino antiCovid Pfizer. A effettuare le iniezioni agli ospiti e ai primi tre operatori, sono stati i medici del team vaccinale della Usl Umbria 1, guidato dalla dottoressa Michela Cardamone, a sua volta prima vaccinata in assoluto in Umbria. Grande l’emozione all’interno della casa di riposo in cui da mesi non entra nessun familiare. Con il vaccino invece si riaccendono le speranze. Dopo la prima iniezione un grande applauso. Le operazioni, iniziate attorno alle 13, sono durate poco più di un paio d’ore. Alla vaccinazione hanno presenziato il direttore sanitario della Usl Umbria 1, Massimo D’Angelo, la direttrice del distretto del Perugino Barbara Blasi e la responsabile della residenza, Ilaria Vescarelli. La scelta è ricaduta su questa casa di riposo per questioni mediche: gli ospiti infatti avevano effettuato da un tempo più che congruo il vaccino antinfluenzale e non si rischiava pericolose sovrapposizioni. “ Vaccinare gli operatori sanitari e gli anziani in comunità chiusa - dice D’Angelo - costituisce un obiettivo prioritario per affrontare al meglio l’emergenza e ridurre il rischio di ospedalizzazione nei soggetti fragili”.