Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, l'inizio del vaccino non ferma zone rosse, restrizioni e lockdown. Speranza: "Continuano a essere le nostre armi"

  • a
  • a
  • a

Zone rosse, restrizioni e lockdown nonostante sia iniziata la campagna del vaccino in Italia. La sfida contro il Covid 19 è ancora lunga e lo hanno spiegato tutti gli esperti nel corso del primo giorno della somministrazione delle dosi prodotte da Pfizer Biontech. E lo ha fatto capire senza mezzi termini anche il ministro della Salute, Roberto Speranza. "Abbiamo davanti mesi in cui le uniche armi a disposizione continueranno a essere le misure non farmacologiche, che non potremo dismettere", ha detto. Ovviamente il riferimento è proprio alle restrizioni che ormai da dieci mesi condizionano la vita del Paese. Speranza ha spiegato che l'inizio del vaccino è un momento da accogliere con gioia ma occorre essere consapevoli "che non ne vedremo l'impatto epidemiologico ancora per molto tempo".