Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lavori Enel, blackout in via Pinturicchio: negozi al buio per tutta la mattina. La rabbia dei commercianti

  • a
  • a
  • a

A Perugia le zone di via Pinturicchio e dintorni il 23 dicembre sono rimaste al buio dalle 8,30 alle 12,45. Un blackout totale nel giorno prima del lockdown natalizio. I titolari delle attività commerciali sono andati su tutte le furie per la programmazione fatta da Enel di procedere a interventi nella rete, con la relativa chiusura dell’erogazione del servizio, per ben sette ore, ovvero dalle 8,30 alle 15,30. Poi ridotta a quattro. “Non so come abbiano potuto calendarizzare una cosa simile e non so neppure come abbiano potuto avere l’autorizzazione” esplode Nadia Moretti della Casa del fiore di Luca in via Pinturicchio. “Noi abbiamo ricevuto la comunicazione due o tre giorni fa - prosegue indicando il volantino di Enel affisso -. Da quel momento personalmente ho fatto di tutto per posticipare i lavori programmati: ho telefonato a Enel, mi sono rivolta all’associazione di quartiere, alla polizia municipale, al sindaco. Pensavo che le mie chiamate avessero sortito qualche effetto invece il risultato è stato che siamo rimasti al buio per ore e ore”. Un giorno molto atteso per gli affari. “Avevo il negozio pieno di gente - aggiunge Nadia -. Ho dovuto mandare via i clienti dopo quello che abbiamo passato in questi mesi. Queste cose succedono solo in via Pinturicchio dimenticata dall’amministrazione”.

 

 

Stessa sorte è toccata agli altri esercizi della zona dalla cioccolate-gelateria Perusia al bar Pinturicchio. Alcuni hanno scelto addirittura di chiudere. La società E-distribuzione contattata al telefono ha precisato: “Era un intervento molto urgente per la sostituzione di alcune apparecchiature danneggiate e l’adeguamento dei carichi elettrici dell’area. L’intervento doveva essere eseguito in orario giornaliero per motivi di sicurezza e non poteva essere procrastinato oltre perché, in un momento di notevole prelievo energetico come oggi, mercoledì 23 dicembre, questo tratto di rete elettrica non avrebbe retto il carico con la soluzione provvisoria individuata nei giorni scorsi. Peraltro, dopo dialogo con i commercianti, E-Distribuzione ha individuato l’unica soluzione possibile per ridurre l’orario di interruzione e concludere i lavori entro la mattinata, anziché alle 15,30 come previsto inizialmente”.