Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, arrestato con due chili di cocaina: ora è ai domiciliari dalla sorella

  • a
  • a
  • a

Era stato arrestato circa un mese fa dai carabinieri perché trovato in possesso di oltre 2.200 grammi di cocaina. L’uomo, un giovane di origine albanese incensurato e da tempo residente in Italia, era stato fermato dai militari a Ponte Pattoli con tutto quello stupefacente. Adesso il tribunale del Riesame di Perugia, accogliendo la richiesta fatta nel suo interesse dall’avvocato, Vincenzo Bochicchio, ha revocato la misura del carcere e ha disposto gli arresti domiciliari presso l’abitazione della sorella dell’uomo che vive a Milano. 
Secondo i giudici infatti, sussiste il pericolo di reiterazione del reato, ma non quella di inquinamento probatorio. In sede di interrogatorio di garanzia, l’arrestato aveva detto di aver accettato di trasportare tutta quella droga e e consegnarla nei pressi di un albergo a Ponte San Giovanni in cambio di 500 euro e di non aver avuto idea di chi fosse il destinatario. E non aveva voluto rivelare da chi avesse avuto lo stupefacente, facendo mettere a verbale che ne era terrorizzato.