Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Natale in Umbria, bimbo di 8 anni rinuncia ai regali per aiutare i poveri. Il direttore della Caritas, don Marco Briziarelli: "Sono commosso"

  • a
  • a
  • a

Giovanni è un bambino di otto anni con una bella straordinaria: il piccolo quest’anno ha rinunciato ai propri regali di Natale per fare una donazione ai poveri della Caritas. “La mamma gli ha chiesto cosa volesse sotto l’albero - ha raccontato il direttore della Caritas diocesana, don Marco Briziarelli - e lui le ha risposto, non so, io ho tutto quello che mi serve vorrei però aiutare i bambini un po’ meno fortunati per rendere felici anche loro a Natale”.Così Giovanni ha chiesto ai suoi genitori di devolvere la cifra destinata ai giochi in beneficenza.

“Il suo gesto altruistico mi ha commosso - commenta don Marco - così ho deciso di scrivergli personalmente per dire a lui e alla sua famiglia che abbiamo tanto bisogno di fanciulli e giovani capaci di scegliere i più poveri, gli ultimi, gli emarginati. E ho voluto ringraziare i suoi genitori di aver insegnato al proprio figlio ad amare”. Don Marco ha avuto la notizia della donazione da Sara, referente di zona Caritas, con la segnalazione da parte della famiglia di non voler rendere noto il proprio nome e di non voler pubblicità. “Per questo ho scritto una lettera - riporta don Marco - da far recapitare loro attraverso Sara in questo momento di difficoltà il gesto di Giovanni ha dato anche a me il senso più profondo della missione tra i poveri”.