Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orvieto, ex studentessa Usa sperimenta il vaccino contro il Covid. "E' andato tutto bene"

  • a
  • a
  • a

Si chiama Kerry Pratt ed è una ex studentessa dei corsi dell’Università dell’Arizona che era ad Orvieto per il semestre autunnale del 2005, insieme ad uno dei gruppi più numerosi che Arizona in Italy abbia mai avuto, circa 40 fra ragazze e ragazzi. Il 17 dicembre scorso l’infermiera della terapia intensiva del Tucson Medical Center si è sottoposta a vaccinazione per il Covid-19 col prodotto della Pfizer ed è andato tutto bene. “Non ho avuto disturbi dopo l’iniezione anche se - racconta - tre ore dopo l’inoculazione ho sentito un fastidio al braccio. Dopo 16 ore, al momento di andare a dormire, il mio braccio era dolorante, ma nulla di diverso da quanto provato per la vaccinazione anti-influenzale. Avevo anche una temperatura corporea leggermente sopra la norma, 37,8. La mattina seguente, al mio risveglio, ho avuto la sensazione che la febbre se ne fosse andata ed avevo 36,6.  Il braccio adesso mi fa molto meno male”.