Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ferentillo, ristoratore sconfigge il Covid dopo essersi salvato dal naufragio della Concordia

  • a
  • a
  • a

Si è salvato dal naufragio della Concordia nel 2012 e ora ha superato un’altra difficilissima prova, quella del Covid. Umberto Trotti, ristoratore e chef di 43 anni di Ferentillo, è stato 15 giorni in ospedale, a Terni, lottando contro il Coronavirus e prima ancora a casa con una febbre altissima, dolori alle articolazioni e crampi. “Sono riuscito a superare il peggio grazie prima al mio medico di base e poi alle cure dei medici dell'azienda ospedaliera Santa Maria. Ogni giorno - racconta - è una conquista anche se ancora mi affatico e l'ossigenazione è troppo bassa”. Positivi anche i figli, la moglie e il padre, ma anche per loro ormai è tutto passato. Umberto, che gestisce l’Osteria del Trap, sogna di organizzare una festa dedicata a medici e infermieri, i suoi angeli custodi.