Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Suarez, svolta all'Università per Stranieri: senato e cda chiedono le dimissioni della rettrice Grego Bolli e del dg Olivieri

  • a
  • a
  • a

Giovedì 10 dicembre è stata una interminabile giornata all’Università per gli stranieri di Perugia in piena bufera Suarez. Nella mattinata il senato accademico e alla sera il cda. La decisione? Dal senato accademico è uscita la richiesta di fare un passo indietro indirizzata sia alla rettrice Giuliana Grego Bolli che al dg Simone Olivieri. Di seguito il cda ha formulato la richiesta rivolta al direttore generale: “di valutare quale atto di responsabilità l’opportunità di rendere tempestivamente le dimissioni dall’incarico di Direttore Generale che Le è stato a suo tempo affidato, nel superiore interesse della nostra Istituzione”. Richieste quindi rese necessarie per andare avanti con l’attività dell’ateneo e sollecitata nei giorni scorsi dalle istituzioni, Regione, Comune e Provincia. Il passo è stato fatto anche dopo aver appreso che il Ministero dell’Università non interverrà nel rispetto del principio di autonomia di cui godono gli atenei. 

 

 

Tra le decisioni prese in senato anche la nomina, ad interim, di un facente funzioni di direttore generale scelto per anzianità tra il personale di elevate professionalità. Prima di procedere comunque si è reso necessario consultare il parere all’Avvocatura dello Stato. Sotto la lente anche le riforme dello statuto intraprese nei mesi scorsi. In particolare sollecitata la revisione del voto ponderato degli amministrativi e proposto l’ampliamento della rappresentanza studentesca.