Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, spostamenti difficili a Natale in due piccoli paesi sul Lago Trasimeno divisi tra più Comuni

 Vania Lasagnoni

Gabriele Burini
  • a
  • a
  • a

Come sarà il Natale in un paese diviso tra Umbria e Toscana, o addirittura tra due comuni umbri e uno toscano, in un periodo in cui non saranno consentiti spostamenti tra comuni? Quantomeno paradossale, ma è quello che si apprestano a vivere gli abitanti di Borghetto e Ferretto, due frazioni umbre a confine con la Toscana. Borghetto è una frazione del comune di Tuoro, ma il paese è diviso in tre: una parte in Toscana, nel comune di Cortona, le altre due in Umbria: Tuoro, appunto, e Castiglione del Lago. “La strada divide l’Umbria dalla Toscana, e se ci sono parenti che vivono ai due lati della carreggiata che non potranno nemmeno ritrovarsi per stare insieme. In vista del Natale l’aria che si respira è un po’ incerta – dice Vania Lasagnoni del Mini market shopping Borghetto, che si trova nella parte torregiana della frazione – Io sono residente nella parte castiglionese di Borghetto, e devo sempre girare con l’autocertificazione perché tocco tutti e tre i comuni per venire al lavoro. Nessuno però ha mai fatto problemi ai cittadini: questo è il punto più vicino per fare la spesa pure per chi, formalmente, vive negli altri comuni. Inoltre la maggior parte delle persone sono anziane e senza macchina, e risulta difficile anche farsi servire dai figli. Giornalmente, rispettando le regole ed evitando gli assembramenti, cerchiamo di andare avanti”. Situazione analoga a Ferretto, frazione del comune di Castiglione del Lago tagliata tra Umbria e Toscana dalla strada, con parenti che vivono divisi solamente dalla carreggiata. La chiesa in questa località si trova nella parte castiglionese, ma è chiusa da maggio 2020 perché a seguito di un sopralluogo tecnico è risultata inagibile per il pericolo di distacco dell’intonaco dal soffitto a volta. Nonostante tutto però, anche in caso di apertura sarebbe stato impossibile per i residenti toscani, stando ai decreti, oltrepassare il confine. “E’ una situazione difficile, speriamo facciano qualcosa – dicono dal Circolo Capit di Ferretto – A Natale gli umbri andranno a messa nel comune di Castiglione del Lago, i toscani in quello di Cortona”.