Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Amelia, nigeriano denunciato per atti osceni: si abbassa i pantaloni durante un controllo dei carabinieri

Contestati al giovane anche i reati di resistenza a pubblico ufficiale e soggiorno illegale in Italia. E' stato accompagnato in questura per l'espulsione

  • a
  • a
  • a

Si è abbassato i pantaloni per ribellarsi ai carabinieri che gli avevano solo chiesto i documenti per un controllo. Un nigeriano di 29 anni, clandestino, è stato così denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, atti osceni e di soggiorno illegale nel territorio dello Stato.

Il giovane era stato infatti fermato per un controllo intorno alle 11 di sabato 5 dicembre 2020 da parte dei militari della compagnia di Amelia, nei pressi di un supermercato di via Roma ad Amelia, in provincia di Terni. Alla richiesta di esibire i documenti, per tutta risposta il nigeriano ha reagito in malo modo, rifiutandosi di consegnarli ed opponendo resistenza attiva agli stessi militari.

In più, con un’azione fulminea e certamente imprevedibile, si è anche abbassato i pantaloni, di fronte alle numerose persone presenti. Dopo la denuncia, il 29enne è stato accompagnato negli uffici della questura di Terni per le operazioni di espulsione.