Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Emergenza, Umbria e Marche presentano il numero unico 112

  • a
  • a
  • a

Il nuovo numero unico di emergenza 112 è stato presentato, ieri, nel corso della videoconferenza stampa congiunta delle Regioni Umbria e Marche. Al collegamento da Palazzo Donini hanno partecipato la presidente Donatella Tesei, l’assessore alla sanità, Luca Coletto e il prefetto di Perugia, Armando Gradone mentre per la Regione Marche erano presenti l’assessore Filippo Saltamartini e il prefetto di Ancona, Antonio D’Acunto. L’attivazione della Centrale unica di risposta (Cur) di Ancona per il servizio del numero unico europeo d’emergenza 112 ora ha una data definitiva: giovedì 10 dicembre. Ma l’Umbria dovrà attendere ancora un altro mese. Inizialmente, infatti, il nuovo numero d’emergenza vedrà attivare il servizio ad Ancona, Jesi e Fabriano, per poi estendersi a partire dal 19 gennaio 2021 ai distretti telefonici di Perugia ed Orvieto e dal 26 gennaio a quelli di Terni, Foligno e Spoleto.
Si tratta di un numero telefonico per le chiamate di emergenza previsto in tutti i Paesi membri dell'Unione europea. È un servizio altamente tecnologico che permette di richiedere l’intervento delle forze dell’ordine e del soccorso sanitario digitando il 112, riunendo così i diversi numeri di emergenza come 113, 115, 118.
I 44 operatori - in turnazione di nove centralinisti diurni e sei notturni, con sei capiturno - faranno fronte dalla Centrale unica di risposta a tutte le chiamate inviate dall’Umbria e dalle Marche, con una gestione in 40 secondi massimi per ogni richiesta, nei quali dovranno individuare l’emergenza, compilare la scheda utente e smistare la chiamata alle forze dell’ordine di competenza