Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid Umbria, per somministrazione vaccini chiesta a Regione disponibilità di quattro ospedali

  • a
  • a
  • a

Il commissario nazionale Covid, Domenico Arcuri, ha chiesto alla Regione Umbria di individuare quattro ospedali per la somministrazione dei vaccini contro il virus. E’ quanto annunciato dal commissario per l’emergenza Coronavirus, Antonio Onnis che, nel corso della videconferenza stampa per fare il punto sulla situazione delle prestazioni sanitarie, ha parlato di 50 mila dosi per l’Umbria non appena il vaccino della Pfizer sarà disponibile. “Su una base di distribuzione in rapporto alla popolazione è presumibile che vengano messe a disposizione per la regione, con la prima fornitura, circa 50 mila dosi di vaccino - ha spiegato - Sufficienti per un primo gruppo di 25 mila persone, visto che va somministrato con due dosi a distanza di un mese”. Onnis ha aggiunto che il ministro della Sanità, Roberto Speranza, presenterà mercoledì il piano vaccini nazionale. “Sulla logistica, come l’acquisto di celle frigorifere e attrezzature complementari, ci è stato chiesto di attendere qualche giorno perché si sta studiando una gestione centralizzata utilizzando anche il supporto di alcune realtà di livello nazionale che si sono già fatte avanti come ad esempio Poste italiane”.