Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Parco della Cuparella a Perugia, via libera alla riqualificazione: prevista l'area di sgambamento per cani

  • a
  • a
  • a

La Giunta del Comune di Perugia ha approvato venerdì 27 novembre il progetto esecutivo per la realizzazione nel parco della Cuparella di un’area dedicata allo sgambamento dei cani. L’operazione è frutto della collaborazione tra amministrazione comunale e due associazioni, Rione di Porta Eburnea e Priori. L’area per cani in libertà sorgerà nella zona compresa tra piazza del Drago, scale di collegamento tra via della Canapina e viale Pompeo Pellini e percorso pedonale interno all’area parco. L’opera prevede la posa in opera di una recinzione di rete e di paletti che racchiudono un’area di circa 1.000 metri quadrati il cui accesso è permesso da un cancello a monte e uno a valle. La recinzione verrà mimetizzata mediante la messa a dimora di rampicanti sempreverdi discontinui per evitare la creazione di un continuum ad impatto visivo negativo.

 

 

L’area sarà attrezzata con due panchine, con una fontanella e un cestino per il conferimento delle deiezioni; la fruizione sarà libera senza prevedere per i conduttori articolari limitazioni fatta eccezione per la raccolta delle deiezioni animali. Per la realizzazione dell’intervento si prevede una spesa di circa 6 mila euro che non sarà a carico dell’amministrazione comunale in quanto i materiali verranno forniti dalle Associazioni Priori e Rione Porta Eburnea e la loro messa in opera avverrà nell’ambito delle attività in Convenzione con AFoR. “Con questa utile iniziativa – sottolinea l’assessore Otello Numerini – finalmente saremo in grado di dotare anche la nostra acropoli di un’area di sgambamento per cani, in aggiunta alle 12 già esistenti nelle zone della città compatta e periferiche. Peraltro il progetto consentirà di recuperare alla fruizione pubblica una parte del parco della Cupa da tempo in stato di degrado, utilizzata finora in modo improprio”.