Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid in Umbria, test antigenici rapidi al via in 37 laboratori privati: prezzo consigliato 28 euro ma la quota sale a 40

Esplora:
Coronavirus tamponi

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Al via in 37 laboratori privati i test antigenici rapidi anti Covid. La Regione con una delibera del 18 novembre ha individuato le strutture dove effettuare il tampone naso-faringeo che fornisce risposta in 15 minuti. I test antigenici rilevano molecole sulla superficie del virus ma non sono sensibili come i test molecolari. In particolare sui falsi negativi: c’è una probabilità più alta rispetto ai molecolari che vengano definiti negativi soggetti con bassa carica virale, comunque contagiati. Per questo sono consigliati in particolare per i monitoraggi ricorrenti di alcune realtà particolarmente esposte: dalle Rsa alle carceri. 
Al momento per effettuare gli antigenici serve ricetta medica e poi, in caso di positività, conferma con tampone molecolare (effettuato gratis dalle Usl). Il costo previsto dai laboratori privati umbri è di 40 euro. La quota consigliata dalla Regione per le strutture convenzionate - che al momento non ci sono, dato che nessuna è stata riconvenzionata dopo la scadenza dei termini - è di 28 euro. 
I 37 laboratori autorizzati per gli antigenici sono abitati a partire da ieri.
Si tratta di: Swisslab, Chirofisiogen, Protos, Delta impianti, centro diagnostico Trasimeno, istituto di analisi Marcello Malpighi, Fisiogama, istituto clinico Porta Sole casa di cura, casa di cura Liotti, laboratorio Lari, Laboratorio Clinilab, istituto Minerva,laboratorio A. Bassi, 30.G. di Frizzoni Benedetta Galeno (i due laboratori a Perugia e Città di Castello), Fisiocam e Crabion di Corciano, Centro medico la Quintana e Poliambulatorio medico Madonna del buon consiglio, casa di cura Villa Aurora, Analisi Sammartini di Foligno, Bioanalisi a Spello, Analysis e Check-up a Spoleto, Lab 2000 di Assisi, Alexander Fleming a Bastia Umbra, Geochim di Gualdo Tadino, Euromedica e centro medico Cairoli a Gubbio 31.G. di Frizzoni Benedetta a Città della Pieve, Centro medico umbro a Panicale. Ancora: Effemedica, Salvati diagnostica e Jacaroni centro diagnostico, a Terni. Abbadia Medica a Orvieto. L’approvvigionamento avverrà sul libero mercato. La Regione per gli screening delle comunità protette ha ordinato 35 mila antigenici. Oltre a 100 mila sierologici e 280 test molecolari. Novantamila test antigenici salivari sono stati acquistati dall’ospedale di Perugia con due macchinari Fujirebio che sono in grado di processare 120 campioni l’ora. 
Resta bloccato invece - a livello nazionale - il piano per estendere la possibilità di effettuare test e tracciamento ai medici di base e ai pediatri: l’accordo annunciato già due settimane fa non è stato ancora applicato.