Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, regioni in zona rossa e arancione: ecco che cosa cambia per commercio, trasporti, mobilità, scuola e attività sportiva

  • a
  • a
  • a

Se il Cts confermerà le indicazioni della cabina di regia dell'Istituto superiore della sanità e del ministero della Salute, dopo aver sentito i governatori di Toscana e Campania, il ministro della salute, Roberto Speranza, dovrebbe firmare l'ordinanza con le nuove restrizioni per la Toscana e la Campania, destinate a diventare zona rossa, e per Marche, Emilia Romagna e Friuli, che entrano in zona arancione. Cosa cambia per queste regioni? Di seguito le principali restrizioni.

Zona rossa. Tutti i negozi chiusi, tranne alimentari, farmacie, tabaccherie, edicole. I parrucchieri restano aperti. Scuola: didattica a distanza a partire dalla seconda media. Attività motoria: solo intorno a casa, sì all'attività sportiva all'aperto ma da soli. Ovviamente restano le chiusure di bar e ristoranti, consentito asporto e consegne a domicilio. Mobilità: vietati gli spostamenti anche all'interno del proprio comune salvo esigenze di lavoro, di salute e studio, ma con autocertificazione. Naturalmente vietati gli spostamenti in altre regioni e in altri comuni.

Zona arancione. Vietati gli spostamenti in comuni diversi da quello di residenza e in altre regioni, salvo esigenze di lavoro, di salute e di studio con autocertificazione. Raccomandato di limitare gli spostamenti anche all'interno del proprio territorio comunale. I negozi restano tutti aperti. Bar e ristoranti chiusi, asporto fino alle ore 22, consegna a domicilio senza restrizioni. Ovviamente restano aperti alimentari, farmacie, tabaccherie ed edicole.