Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, chiusura nel weekend di due piazze e dei giardini pubblici della Passeggiata

Si tratta di largo Ottaviani e largo Giannelli, oltre al parco cittadino, individuati come luoghi potenzialmente a rischio assembramenti

  • a
  • a
  • a

Largo Giannelli, largo Ottaviani e i giardini pubblici della Passeggiata. Sono i luoghi individuati come potenzialmente “a rischio assembramenti” che verranno chiusi all’occorrenza, in particolare già nel fine settimana che inizia venerdì 13 novembre 2020.

Lo ha deciso il Comitato provinciale di Terni per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è riunito ieri, in call conference, convocato dal prefetto, Emilio Dario Sensi. Alla riunione hanno preso parte i rappresentanti dei Comuni di Terni, Orvieto, Narni, Amelia, il rappresentante di Anci Umbria, il presidente della Provincia di Terni e i vertici provinciali delle forze dell'ordine, al fine - spiega la Prefettura - “di affrontare le problematiche inerenti situazioni di criticità legate a comportamenti non conformi alle vigenti normative in materia di prevenzione, gestione e contrasto all’emergenza epidemiologica in atto”.

La chiusura delle tre location del capoluogo provinciale è stata decisa perché “di recente sono state maggiormente connotate da fenomeni di assembramento, nonostante la vigenza delle disposizioni governative che hanno previsto la temporanea chiusura di bar e servizi di ristorazione”, spiegano sempre dagli uffici del governo sul territorio. I rappresentanti degli altri Comuni non hanno invece ravvisato, sul territorio di competenza, criticità tali da indurre all’immediata adozione di simili provvedimenti, pur auspicando la necessità di una sempre più efficace intensificazione dei controlli in determinate aree ritenute sensibili. In ogni caso è stata concordata unanimemente l’intensificazione dei servizi di controllo su tutto il territorio provinciale.