Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bloccato su una parete rocciosa per ore: soccorso dai vigili del fuoco sul monte Cucco

  • a
  • a
  • a

E’ rimasto bloccato (forse dalla paura) su una parete di roccia che insieme a due amici aveva attaccato da esperto alpinista. I suoi due compagni sono riusciti a scendere e hanno dato l’allarme. Solo dopo parecchie ore il rocciatore è riuscito a tornare a terra sano e salvo grazie all’intervento dei vigili del fuoco di Gubbio, di Perugia e del soccorso alpino e fluviale dei pompieri. È stata una notte di paura per S.B., 59 anni di Perugia rimasto “sospeso” come detto su una parete rocciosa in località Pascelupo, senza possibilità né di risalire e né di scendere a terra, nei pressi dell'eremo di San Girolamo sul Monte Cucco. I suoi due compagni hanno cercato di imbracarlo e portarlo giù, ma non ci sono riusciti. Per questo hanno chiamato i soccorsi. Sul posto sono arrivati una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Gubbio e una da Perugia, oltre ad alcuni uomini del Saf, il nucleo speleo alpino fluviale del corpo nazionale dei vigili del Fuoco. I soccorritori con con corde e tecniche di alpinismo, si sono calati lungo la parete alta circa 60 metri e sono riusciti a imbracare l’escursionista riportandolo a terra. Un lavoro lungo e difficoltoso che si è concluso intorno a mezzanotte e mezza (l’allarme era stato dato alle 20). L’incidente si è concluso quindi con tanta paura ma senza alcuna conseguenza per il rocciatore, grazie alla grande professionalità e abilità dei soccorritori. 

Euro Grilli