Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, tunisino trovato a dormire in un parcheggio tenta la fuga ma viene arrestato

L'uomo, gravato da un ordine di custodia cautelare, è stato condotto a Capanne

  • a
  • a
  • a

Trovato a dormire in un parcheggio, si dà alla fuga alla vista dei poliziotti. Il tunisino, 32 anni, gravato da ordine di custodia cautelare, è stato arrestato dagli agenti della squadra volante. E' successo nella tarda serata presso il parcheggio Sant’Antonio nella zona Università degli Stranieri di Perugia dove gli agenti erano intervenuti a seguito di una segnalazione della presenza di una persona che dormiva nei pressi delle casse automatiche, nascosto dietro una autovettura parcheggiata. Alla vista dei poliziotti, l'uomo si è dato alla fuga verso il bosco sottostante dopo aver scavalcato le recinzioni  e danneggiato in maniera seria la sbarra di uscita dell’area di parcheggio asportandola dalla propria sede.

Bloccato il soggetto proprio all’interno dell’area boschiva lo stesso veniva identificato come un cittadino extracomunitario di origini tunisine di 32 anni privo di documenti di identità, senza fissa dimora e con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio ed in merito a sostanze stupefacenti.

Aveva con sè anche una candela di accensione motore, oggetto spesso utilizzato da certi criminali per infrangere i vetri.

Ad un più approfondito controllo risultava a carico dell’uomo  un ordine di custodia cautelare, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, con il quale risultava revocato l’obbligo di firma ed in sostituzione si disponeva la misura cautelare in carcere. L'uomo è stato dunque accompagnato a Capanne.