Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid Umbria, le Rsa restano sotto stretto controllo: 233 i contagi

  • a
  • a
  • a

Le Rsa sotto stretta osservazione. A fare il punto della situazione, nel corso della conferenza stampa sulla situazione dell’emergenza sanitaria in Umbria, è stata la dottoressa Ilaria Vescarelli, referente Usec, l’Unità strategica regionale. Per quanto riguarda il contagio nelle Rsa del territorio umbro che, come ha evidenziato la dottoressa Vescarelli, hanno non solo una funzione sanitaria, ma anche sociale, alle ore 20 del 28 ottobre risultavano complessivamente 233 casi positivi, di cui 159 ospiti e 38 operatori. Ventisette i ricoverati, due le persone decedute. Si tratta di un uomo e una donna che erano statiportati all’ospedale di Perugia. Subito trasferiti, invece, i casi positivi al Seppilli di Perugia: l’istituto è in fase di trasformazione per ospitare una sezione interamente dedicata ai casi Covid non gravi. 
A questo proposito, la dottoressa Vescarelli ha riferito che “per l’apertura, oltre ad alcuni passaggi istituzionali da perfezionare, si dovranno completare i lavori di adeguamento sia per la parte strutturale, che per la messa in sicurezza”.