Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Emergenza Covid in Umbria, scatta il coprifuoco in centro a Perugia e stop movida. Il Comune: "Troppo alto il rischio contagio"

Esplora:

Ale.Ant.
  • a
  • a
  • a

Emergenza Covid, scatta il coprifuoco in centro storico a Perugia. Il Comune ha decretato la chiusura al pubblico nelle giornate di venerdì 23 e sabato 24 ottobre 2020, con possibilità di reiterazione fino al 13. novembre 2020, dalle 21 alle 01 del giorno successivo, delle aree di seguito indicate: Piazza Danti, Piazza Piccinino, la scalinata della cattedrale di San Lorenzo sia nella parte che si affaccia su Piazza IV Novembre che su quella che si affaccia su Piazza Danti, le Logge di Braccio e la scalinata di Palazzo dei Priori. "E’ consentito l’accesso e il deflusso, alle attività commerciali legittimamente aperte e alle abitazioni private - è scritto nell'ordinanza - secondo le modalità operative concretamente individuate dagli organi preposti". L'atto è stato preso in ottemperanza all'ultimo Dpcm del 13 ottobre. Palazzo dei Priori rileva come "l’andamento epidemiologico da Covid -19 ha registrato un notevole incremento anche nel territorio del comune di Perugia, superiore al 100% dei positivi, con significativo aumento dei casi di ospedalizzazione, sia in terapia intensiva che semi-intensiva". E il venir meno di eventi quali sagre e concerti, a causa dell’emergenza coronavirus, "nonché la chiusura delle discoteche, unitamente alle temperature ancora gradevoli, fanno registrare la presenza di molte persone nell’area del centro storico, nonostante i recenti divieti imposti per fronteggiare la pandemia, con conseguente fenomeno di intensa aggregazione sociale". Le aree off limits sono quelle in cui "sono soliti aggregarsi gruppi di giovani nei fine settimana, con rischio di contagio da Covid-19, stante il venir meno della misura fondamentale del distanziamento interpersonale", è scritto nell'atto,