Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Amelia, ragazza morta a 18 anni. Il vescovo ai funerali: "La droga è sempre veleno"

  • a
  • a
  • a

“Smettiamo di ingannare la gente, chiamiamo per nome le cose: la droga, di qualunque genere, di qualunque dose è veleno, fa male, uccide; le modiche quantità, l’uso personale sono inganno e portano quasi sempre ad un punto di non ritorno, oltre che essere incentivo e allettamento per giovani inesperti e ingenui”. E’ questo il monito che il vescovo Giuseppe Piemontese ha lanciato nel pomeriggio di sabato 17 ottobre da Molino Silla dove sono stati celebrati i funerali di Maria Chiara Previtali, la ragazza di Amelia uccisa dalla droga a soli 18 anni. Le esequie sono state celebrate alla Comunità Incontro di Amelia in forma strettamente privata. “Chiediamo - ha aggiunto il presule - che chi è rivestito di qualunque autorità politica, civile, sociale, religiosa dichiari guerra alla droga senza se e senza ma. Ma nello stesso tempo - ha concluso - tutte le agenzie educative devono attivare i loro laboratori per sostenere la voglia di vivere delle giovani e giovanissime generazioni”.