Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orvieto, solo tre ore a settimana per ritirare i buoni pasto scolastici: lunghe file per i genitori degli studenti

Gli uffici comunali adibiti alla distribuzione sono aperti esclusivamente il giovedì pomeriggio, dalle 15 alle 18: proteste

  • a
  • a
  • a

C'è malumore tra i genitori degli studenti delle scuole di Orvieto per l'acquisto dei buoni pasto scolastici per i propri figli. Chi, tra loro, non è cliente della Cassa di Risparmio di Orvieto, che per il Comune svolge il servizio di tesoreria, infatti, anche a causa dell'emergenza sanitaria la procedura richiede due passaggi. Uno per effettuare il bonifico, un altro per ritirare fisicamente i blocchetti con i buoni, solo il giovedì pomeriggio, dalle 15 alle 18, presso gli uffici comunali di piazza della Repubblica.

“In tempi di Covid – afferma Giancarlo Imbastoni, già consigliere comunale nelle precedenti consiliature, e genitore – costringere centinaia di genitori a fare la fila, magari sotto la pioggia, tre ore a settimana, per un servizio base come la refezione scolastica è grottesco. A mio parere, questo misura la distanza dalla realtà di chi ci governa. A questo punto le risposte possono essere due: o la situazione è allo sbando negli enti, l'Ufficio scolastico del Comune conta ad oggi un solo dipendente, oppure a chi amministra tutto ciò non interessa”.