Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, 45enne rumeno doveva scontare tre mesi in carcere e invece stava in giro a minacciare di morte la ex

E' stata denunciato a piede libero per atti persecutori aggravati, ma gli si sono aperte le porte del carcere di Sabbione per la precedente condanna

  • a
  • a
  • a

Ha continuato a minacciare di morte l’ex fidanzata, non accettando la fine della loro relazione, fino a quando la donna non ce l’ha fatta più ed ha chiamato la polizia. A questo punto un rumeno di 45 anni ha cercato di fuggire, ma è stato raggiunto e bloccato dagli agenti della squadra volante della questura di Terni.

Dai controlli effettuati è risultato che il rumeno era alla guida di un auto non coperta da assicurazione ed ha esibito una patente risultata poi falsa. L’uomo è stato accompagnato in questura, per essere identificato,  e dal controllo delle impronte digitali è emerso che - sotto diverse generalità - pendeva su di lui, da due anni, un ordine di esecuzione emesso a dalla Procura della Repubblica di Terni, per una condanna a tre mesi di arresto, per aver violato una misura di prevenzione.

E’ stato perciò denunciato a piede libero per atti persecutori aggravati e per possesso di documento falso; l’auto è stata sottoposta a sequestrato amministrativo, con contestuale sanzione, ed inoltre è stato multato per guida senza patente. Oltre a tutto ciò, in esecuzione del provvedimento restrittivo, è stato arrestato e portato in carcere a vocabolo Sabbione