Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, il Comune sul no ai Baracconi: "Si rischiano migliaia di isolamenti"

Esplora:

Fra. Mar.
  • a
  • a
  • a

L’area della manifestazione, per la sua ampiezza e la capacità di accogliere un grande numero di persone, rischia di diventare il bacino dal quale il contagio si può propagare in maniera pericolosa per l’intera comunità cittadina”. Eccolo il passaggio centrale dell’ordinanza numero 1366 del Comune di Perugia con cui il sindaco, di fatto, spiega l’iter che ha portato all’annullamento dei Baracconi. “L’eventuale insorgenza di casi positivi tra i frequentatori del Luna Park - sta ancora scritto nell’atto - determinerebbe necessariamente l’isolamento fiduciario ed il monitoraggio sanitario per un numero di persone estremamente elevato, nell’ordine di migliaia se non decine di migliaia, ed i contagi avrebbero poi le gravi conseguenze di cui si è detto”. “A salvaguardia del regolare svolgimento dell’attività scolastica e della salute della collettività tutta, a partire dai cosiddetti, soggetti fragili - spiega infine Romizi - è necessario scongiurare i concreti rischi di una maggiore diffusione dei contagi collegati alle descritte condotte”.