Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Amelia, ragazza morta in casa. Amici e fidanzato sentiti dai carabinieri

  • a
  • a
  • a

Proseguono a ritmo serrato le indagini dei carabinieri per fare piena luce sulla morte della ragazza amerina trovata senza vita nell’abitazione del fidanzato. E proprio quest’ultimo è stato sentito a lungo dagli inquirenti in caserma nel pomeriggio di sabato 10 ottobre. Una testimonianza importante, la sua, per cercare di ricostruire al meglio le ultime ore di vita della ragazza che aveva compiuto 18 anni il giorno prima di morire. E sempre i carabinieri hanno raccolto anche le testimonianze degli amici della ragazza. La 18enne frequentava il liceo scientifico Donatelli, a Terni. Lascia la mamma, il papà e il fratello maggiore. Il sindaco di Amelia, Laura Pernazza, ha espresso il cordoglio dell’intera città ai familiari della giovane. Intanto dietro la tragedia si fa strada l'ipotesi della droga.