Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, aiuti per le imprese del turismo messe in difficoltà dal Covid

La giunta regionale ha dato il via libera a uno stanziamento da 900 mila euro per contributi a fondo perduto

  • a
  • a
  • a

Arrivano contributi a fondo perduto per le imprese legate al settore turistico messe in forte difficoltà dal Covid. La giunta regionale ha destinato 900 mila euro a sostegno delle attività delle guide e degli accompagnatori turistici, di trasporto con taxi e noleggio di auto con conducente oltre che di imprese di bus turistici. “Abbiamo ritenuto opportuno mettere in campo misure volte a sostenere alcune tra le categorie più colpite dall’emergenza Covid e che rappresentano un elemento chiave del nostro sistema turistico”, evidenzia l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Michele Fioroni. Per Paola Agabiti, assessore regionale al turismo, queste nuove misure di sostegno sono la conferma dell’attenzione a un settore che viene considerato centrale nella ripartenza dopo la fase più acuta dell’emergenza. “Con questa misura specifica - spiega - integriamo gli interventi a favore degli operatori di un comparto messo a dura prova, ma allo stesso tempo con grandi potenzialità da mettere a sistema e valorizzare”. A gestire l’operazione sarà Sviluppumbria. La delibera prevede l’attivazione di una misura straordinaria di indennizzi a fondo perduto di 1.500 euro per le attività delle guide e degli accompagnatori turistici e per le attività di trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente e di 4.000 euro per ciascuna impresa di bus turistici. L’avviso sarà emanato nelle prossime ore e fornirà indicazioni sulle modalità di presentazione delle domande e di erogazione del contributo. Soddisfazione viene espressa da Andrea Cappella, presidente Uritaxi Umbria. “Era una delle richieste avanzate dalla categoria già a fine luglio - sottolinea - E oggi più che mai, alla luce degli annullamenti dei grandi eventi autunnali come eurochocolate o il luna park, rappresenta una boccata d’ossigeno. Dopo una parziale ripresa del lavoro, infatti, stiamo assistendo a un nuovo, graduale, calo della richiesta, dato dalla paura e dalle future incertezze. Intanto ringraziamo l’assessore Fioroni e il capogruppo in consiglio regionale della Lega, Stefano Pastorelli, per l’impegno nel sostenere la nostra causa”.