Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, matrimonio combinato per ottenere la cittadinanza

  • a
  • a
  • a

Si erano già sposati ma durante il perfezionamento dei documenti inerenti il domicilio, il personale dell’ufficio immigrazione del commissariato di Città di Castello, sotto la direzione del vice questore Michele Santoro, ha scoperto che si trattava di un matrimonio combinato per ottenere la cittadinanza. Sono finiti nella rete una donna italiana di 53 anni di Umbertide, responsabile di false dichiarazioni, e uomo di origini marocchine di 30 anni che risultava essere suo marito. E non è il primo caso che si verifica a queste latitudini, visto che già lo scorso agosto sempre a Umbertide era stato bloccato un matrimonio proprio alla vigilia della celebrazione.