Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orvieto, nel 2021 nascerà la "casa" della scherma a Ciconia: costo 850 mila euro

Presentato anche al presidente della Fis, Giovanni Scarso, il progetto che prevede la ristrutturazione del seminterrato della palestra della scuola media Ippolito Scalza

Davide Pompei
  • a
  • a
  • a

Bisognerà attendere ancora fino al 2021, ma la “casa” della scherma, ad Orvieto, in provincia di Terni, sarà realtà. Il progetto di adeguamento del seminterrato della palestra della scuola media “Ippolito Scalza” di Ciconia prevede, infatti, un importante cofinanziamento del Comune. Della riqualificazione dei locali sottostanti la scuola da destinare alla pratica in sicurezza di questo sport che, dal 2003 ad oggi, in città conta sempre più appassionati, se ne parla da tempo. Il discorso lo aveva già avviato, insieme ai relativi atti burocratici, la precedente amministrazione insieme alle associazioni sportive e alla scuola. Ed è proseguito in occasione dell'approvazione delle modifiche al Programma triennale dei lavori pubblici da parte del consiglio comunale.

Nell'ultima seduta, l’assessore Piergiorgio Pizzo ha ricordato che “in relazione alla sopraggiunta opportunità di accedere a finanziamenti regionali e statali per la realizzazione di opere pubbliche relative ad impianti sportivi ed efficientamento energetico, l’esecutivo ha già adottato una prima modifica del Programma triennale relativamente al 2021”. In particolare, la previsione della nuova opera relativa alla palestra per la scherma per un importo di 850 mila euro, da finanziare per 700 mila euro con fondi provenienti dal bando ministeriale “Sport e periferie” e per 150 mila euro con risorse del Comune da reperire mediante mutuo.

In questi giorni, il progetto è stato presentato dal sindaco, Roberta Tardani, dagli assessori Moscatelli e Pizzo e dai tecnici comunali anche al presidente della Federazione italiana scherma, Giorgio Scarso, vicepresidente del Coni, al delegato regionale Federscherma Umbria, Giovanni Marella e ai vertici dell'Uisp Scherma Orvieto.

“Con questo progetto – ha sottolineato il primo cittadino – vogliamo valorizzare l’attività della scherma orvietana e proporre la nostra città anche come sede di importanti manifestazioni sportive di categoria”. “Un'opera importante – sottolinea il maestro Domenico Lo Conte dell'Asd Uisp Scherma Orvieto – che consentirà di consolidare le fondamenta della palestra e di intervenire per l’efficientamento energetico. Da almeno quarant'anni quei locali, individuati insieme alla precedente amministrazione, non conoscono intonaco, né utilizzo. Il Comune dovrà consegnare il bando entro il 30 ottobre, poi bisognerà attendere i tempi di assegnazione e di erogazione ma ora che l'iter è partito siamo molto fiduciosi. Il ringraziamento va alle istituzioni locali che credono in questo progetto che porterà sicuramente lustro alla nostra città”.