Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giornate Fai d'Autunno, l'Umbria svela i suoi tesori

  • a
  • a
  • a

A Giulia Maria Crespi, scomparsa lo scorso luglio, è dedicata l’edizione 2020 delle Giornate Fai d’Autunno: mille aperture a contributo libero in 400 città in tutta Italia, organizzate per la prima volta in due fine settimana, sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre. In Umbria sarà possibile ammirare i costumi del corteo storico di Orvieto, vedere la tomba Laris di Città della Pieve, ritrovare la chiesa di San Salvatore di Norcia, il simbolo delle ferite inferte al territorio dal terremoto del 2016. La chiesa di San Salvatore – anticamente pieve romanica di Santa Maria, poi ampliata nel XIV secolo – è stata “luogo del cuore” e ha ricevuto un finanziamento per la creazione di un “laboratorio di restauro temporaneo”, visibile al pubblico, dove verranno assemblate le singole parti dei paramenti murari decorati ad affresco danneggiati dal sisma, ora in restauro presso il deposito del Santo Chiodo di Spoleto. 
Prendere parte alle Giornate Fai d’Autunno 2020 vuol dire non solo godere della bellezza che pervade ogni angolo del nostro Paese e “toccare con mano” ciò che la Fondazione fa per la sua tutela e valorizzazione; vuol dire soprattutto sostenere la missione del Fai in un momento particolarmente delicato. Tutti i visitatori potranno sostenere il Fai con una donazione libera - del valore minimo di 3 euro - e potranno anche iscriversi al Fai online oppure nelle diverse piazze d’Italia durante l’evento