Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Università di Perugia, prima lezione al Polo unico ospedaliero per 190 aspiranti infermieri

La direttrice sanitaria del Santa Maria della Misericordia, Simona Bianchi, ha evidenziato l'importanza del corso

  • a
  • a
  • a

Prima lezione giovedì primo ottobre per 190 aspiranti infermieri del corso di laurea  dell’Università degli Studi di Perugia, attivato presso l’Azienda ospedaliera di Perugia e la Usl Umbria 1.

“ Iniziare un percorso formativo nelle strutture sanitarie a pandemia in corso, obbliga tutti ad un cambiamento radicale verso colleghi e pazienti - ha evidenziato  la direttrice sanitaria del Santa Mara della Misericordia, Simona Bianchi  - ma è altrettanto vero che proprio  questa fase di emergenza se assegna maggiori responsabilità a tutto il personale sanitario, accresce la possibilità di raggiungere obbiettivi professionali ancora più gratificanti. È molto probabile che a breve -ha aggiunto - si arrivi anche in Italia ad assegnare, come già avviene in altri paesi europei, sempre più incarichi dirigenziali agli infermieri” . Il prof. Baroni ha infine annunciato che le lezioni si svolgeranno on line fino a lunedì 12 ottobre, dopodiché è prevista una didattica mista, anche in presenza, nelle strutture sanitarie". 

 La lezione si è svolta nell’Aula Magna del Polo unico ed è stata aperta dagli interventi del professor Tiziano Baroni, presidente del corso. Sono intervenuti anche Paolo Puccetti, direttore del Dipartimento di Medicina Sperimentale, Roberto Bacchetta, dirigente del Servizio infermieristico della Usl Umbria 1 e dal presidente dell’Ordine degli infermieri di Perugia, Palmiro Riganelli.

Presenti anche il responsabile delle attività didattiche Nicola Ramacciati e il coordinatore didattico Gian Domenico Giusti, oltre ai rappresentanti degli studenti.