Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Emergenza Covid in Umbria, la Regione lavora al piano per i tamponi rapidi agli studenti con sintomi

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Tamponi rapidi mirati per tutti gli studenti “sospetti Covid”, che mostrano cioè i sintomi del contagio pur non essendo venuti in contatto diretto con casi positivi accertati. La Regione ha messo in piedi un tavolo con i pediatri e i medici di famiglia per la presa in carico diretta dei casi di studenti con raffreddore, tosse e febbre che non si recano a scuola. 
Per loro, una volta accertata la possibilità che abbiano contratto il virus (anche senza documentazione dell’indagine epidemiologica), scatterebbe il molecolare veloce senza passare per la Usl. Potranno disporlo direttamente pediatri e medici. La prossima settimana sarà definita la procedura, fa sapere il commissario Covid Antonio Onnis. Si tratta dell’applicazione di disposizioni previste dalle linee guida ministeriali. Giovedì 24 settembre intanto si sono registrati 29 nuovi contagi su 1.692 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Sono 490 gli attualmente positivi. Cinque i guariti. Restano 33 i ricoverati, di cui tre in terapia intensiva. 
Sono risultati negativi al momento i tamponi effettuati tra i dipendenti della Regione dopo la positività riscontrata dall’assessore Enrico Melasecche, il direttore Stefano Nodessi Proietti e due assistenti dello stesso assessore.
Positivo a Gualdo Tadino un genitore di tre ragazzi, questi ultimi sono in isolamento in attesa del responso del tampone. L’uomo è asintomatico.
È risultato positivo anche un cittadino narnese domiciliato e residente in altro comune. La positività del soggetto è probabilmente causata da contatto esterno, fa sapere l’Usl 2. Per questo motivo il soggetto era già in isolamento domiciliare. Anche questo soggetto è asintomatico. A Marsciano si registra un nuovo caso che attualmente è anche l’unico caso di positività presente nel il comune. Si tratta di una persona che ha contratto il virus in ambito lavorativo esterno al territorio comunale, fa sapere l’amministrazione. Sono 28 gli isolamenti collegati.