Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scandalo Suarez, in un Pdf il materiale d'esame passato in anticipo al calciatore. I pm dispongono accertamenti irripetibili

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Un Pdf inviato pochi giorni prima della prova. Secondo la ricostruzione degli inquirenti ci sarebbero le “indicazioni” per l’esame da sostenere. Un file recapitato anche allo studente Suarez. E girato anche fra i docenti. Da Spina a Rocca. Il documento inviato su una piattaforma web, per chi indaga, è la prova della falsificazione dell’esame. Dopo la “costituzione di una seduta ad hoc - è scritto nelle carte dell’indagine - c’è stata la consegna all’interessato dei contenuti della prova sui quali è stato poi esaminato, in modo tale da blindare l’esito favorevole”. Da qui la tesi che il caso Suarez è stato instradato sul “binario” della promozione all’esame per certificazione B1 col minimo dei voti. “Ci sono esempi di materiale d’esame tranquillamente disponibili online”, ha detto difendendosi uno dei due esaminatori, Rocca, sentito dai pm. Per oggi, 25 settembre, i pm che insieme al procuratore Raffaele Cantone coordinano le indagini, ossia Paolo Abbritti e Gianpaolo Mocetti, hanno disposto accertamenti tecnici non ripetibili sui supporti informatici e cellulari sequestrati. “Ritengono e ritenevano di aver fatto le cose correttamente” ha spiegato David Brunelli, legale della rettrice Giuliana Grego Bolli, a Fanpage.it. La rettrice non ha neanche seguito la pratica passo dopo passo” e sull’intercettazione l’avvocato spiega “Mettetelo in condizione di arrivare ad un livello accettabile che vada bene per quello che gli serve e quello lì è il binario da seguire. Si riferiva al percorso di lingua basica B1. L’esame è durato 12 minuti e non 2 ore e mezza perché i test scritti nel periodo del Covid-19 li hanno eliminati e hanno fatto svolgere solo la prova orale. L’università ha pensato che potesse essere un momento di pubblicità per l’ateneo, - chiarisce ancora Brunelli - che la presenza di una persona così famosa a Perugia potesse essere una buona occasione per farsi conoscere” e aggiunge che “non c’è stata pressione, ma se uno fa un esame necessario per ottenere la la cittadinanza è chiaro che spera di passare”. Intanto sono stati chiesti documenti da parte degli inquirenti alla società aerea del volo di Suarez a Perugia. Si punta ad accertare chi ha pagato il jet.