Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spoleto, rubata reliquia di San Giovanni Paolo II: l'appello dell'arcivescovo | Video

  • a
  • a
  • a

Trafugata dal Duomo di Spoleto una reliquiaex sanguine' di San Giovanni Paolo II. L’ampolla, contenente delle gocce di sangue di Karol Wojtyla e incastonata in un reliquiario dorato, era custodita e venerata nella cappella del Crocifisso della basilica cattedrale.

Ad accorgersi del furto è stata la sacrestana al momento della chiusura della chiesa del XII secolo. Nel frattempo, la Curia arcivescovile ha avvertito i carabinieri che stanno portando avanti le indagini per fare luce sul caso.

 

 

Al vaglio anche le immagini dell’impianto di video sorveglianza. «Abbiamo appreso la notizia con sorpresa e con dolore», fa sapere il vescovo di 
Spoleto-Norcia, Renato Boccardo
, che lancia in un video pubblicato su Youtube un «accorato» appello affinché la reliquia venga riconsegnata. «È un gesto di responsabilità e di serietà. Non è così che si ottiene pubblicità o successo», avvisa, bollando il furto come un atto «grave perché ferisce la sensibilità e la devozione di tante persone» ma costituisce anche una «mancanza di rispetto e di considerazione» nei confronti dei pellegrini che da anni si recano nella cappella per chiedere l’intercessione del santo Pontefice. La speranza di Boccardo è che si tratti di un «atto di superficialità e non fatto con l’intenzione di offendere la sensibilità dei fedeli» ma soprattutto che lo «sconsiderato» gesto «non sia stato compiuto a fini di lucro anche se purtroppo succede anche questo».