Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Schiaffi, insulti e minacce di morte a moglie e figlio di 5 anni. La donna colpita anche con una mazza da baseball: arrestato

In un caso il piccolo sarebbe stato picchiato perché non si era difeso a dovere dai suoi compagni di gioco

  • a
  • a
  • a

Un tunisino di 28 anni, residente nella periferia di Perugia, è stato arrestato dai carabinieri del Reparto Operativo – Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Perugia per maltrattamenti in famiglia. Secondo quanto accertato dagli investigatori, la moglie dell'uomo e il loro figlioletto di appena 5 anni sarebbero stati più volte vittime di aggressioni verbali e fisiche. Il bimbo, in particolare, sarebbe stato più volte schiaffeggiato, insultato, preso per i capelli e minacciato di morte. In un caso il papà sarebbe stato sopraffatto dall'ira perché il figlioletto non si sarebbe difeso a  dovere dai compagni di gioco. 

I carabinieri, durante la perquisizione domiciliare, hanno sequestrato una pistola “scacciacani”, priva del tappo rosso, una spada giapponese tipo “katana”, un pugnale ed una mazza da baseball; quest’ultima sarebbe stata utilizzata, in una circostanza, per colpire la moglie.

L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Capanne, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.