Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, non versa la tassa di soggiorno al Comune: condannato

In tribunale

  • a
  • a
  • a

Un anno e quattro mesi di reclusione con pena sospesa. E’ questa la sentenza di condanna emessa ieri mattina dal gup, Piercarlo Frabotta, nei confronti di un albergatore di Perugia accusato di non aver versato al Comune di Perugia delle somme incassate per aver riscosso la tassa di soggiorno. In particolare, secondo quanto emerso, all’uomo veniva contestato il mancato versamento di circa 800 euro nell’arco di sei semestri dal 2013 al 2015.Il suo avvocato, Nicola Tondini, aveva chiesto la dichiarazione di estinzione del reato alla luce della depenalizzazione del reato. Sempre ieri mattina, un’altra albergatrice è stata prosciolta dalla stessa accusa. Il suo legale, Silvia Terradura, ha dimostrato che in quel periodo non era lei la legale rappresentante dell’azienda incriminata. Un terzo indagato ha invece presentato istanza di patteggiamento. Questa è solo una delle molteplici udienze riguardanti la tassa di soggiorno non versata che ha portato diversi proprietari di hotel davanti al giudice.