Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Insulti e minacce alla comunità omosessuale, chiesto il processo per nove persone di Perugia e Terni

  • a
  • a
  • a

L’udienza davanti al Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Perugia si terrà ad inizio 2021. Nove persone di Perugia e Terni sono state rinviate a giudizio per gli insuti e le minacce via social nei confronti della comunità omosessuale. Insulti pesanti e minacce ricevuti nel 2019 da Omphalos a seguito di un post su Facebook che ricordava il Perugia Pride ora dunque finiscono ora. Dopo la denuncia dell’associazione e le indagini della polizia postale, il pubblico ministero ha chiesto il rinvio a giudizio per nove persone contestando reati di minacce, istigazione alla violenza, diffamazione e apologia di fascismo. “Se c’è ancora qualcuno che pensa di poter seminare odio e violenza contro le persone omosessuali e transessuali senza alcuna conseguenza farà bene a ricredersi. Siamo determinati ad andare fino in fondo”, è stato il commento a caldo del presidente di Omphalos, Stefano Bucaioni.