Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, spaccio di cocaina, scattano gli arresti di due spacciatori

Manette a Passignano e Magione

  • a
  • a
  • a

Spaccio di droga, arrestate due persone. I carabinieri della compagnia di Città della Pieve sono intervenuti in due distinte operazioni. La prima si è svolta a Passignano dove con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato arrestato un ragazzo albanese di 25 anni, senza fissa dimora. Il giovane fermato aveva in mano due involucri di cellophane contenenti cocaina dal peso di 2 grammi circa. Sottoposto a ulteriori accertamenti, è stato trovato in possesso di 320 euro in contanti, suddivisi in banconote da 20 e 50, verosimile provento dello spaccio. Arrestato, è stato condotto in carcere. Sempre nella serata di giovedì 10 settembre ma a Magione i militari hanno arrestato in flagranza, sempre con l’accusa di spaccio, un cinquantenne italiano, residente a Perugia, noto alle forze di polizia. L’uomo è stato fermato a bordo della propria autovettura. Scattati i controlli, in una scatola appoggiata sul sedile del passeggero sono stati trovati nove involucri di cellophane termosaldato con all’interno cocaina per un peso di 9 grammi circa. Nelle tasche dei pantaloni trovati altri 11 grammi di stupefacente. A casa dell’uomo ancora 25 grammi di droga, tre bilancini elettronici di precisione, materiale vario per il confezionamento della droga, 5.750 euro in contanti e 100 dollari americani, probabile provento dell’attività di spaccio.