Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, la piromane delle auto prova incendiare un'altra vettura: bloccata dagli agenti, finisce in carcere

  • a
  • a
  • a

La piromane accusata di avere incendiato auto in sosta nell'area di Fontivegge ci riprova e finisce in carcere. Nei giorni scorsi personale della questura di Perugia, ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 29 agosto scorso dal Tribunale di Perugia, su richiesta della procura della Repubblica, nei confronti della 35enne italiana, già sottoposta alla misura dell’obbligo di dimora e presentazione alla polizia giudiziaria e gravata da arresti domiciliari per i reati di incendio, delitti contro il patrimonio ed in materia di sostanze stupefacenti, questi ultimi  perpetrati nelcapoluogo umbro nel corso del 2020. L’emissione del provvedimento è scattata dopo che la donna è stata sorpresa da personale della polizia di Stato nell’atto di gettare dalla propria abitazione dei fogli di giornale in fiamme sul tetto di un’autovettura in sosta e per non avere ottemperato all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. La “carriera” delinquenziale della donna è iniziata quando, poco più che maggiorenne, ha commesso una lunga serie di reati. Fino alle auto bruciate vicino alla stazione. Motivo per il quale si è resa necessaria una misura cautelare di carattere detentivo.