Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia 1416, anche Braccio con la mascherina

Sabrina Busiri Vici
  • a
  • a
  • a

Le fiaccole, il silenzio rotto dagli zoccoli del cavallo. L’ingresso in città di Braccio Fortebracci (anche Braccio è con la mascherina) si è ripetuto anche ieri sera, sabato 5 settembre 2020, nello scenario di porta Sant’Angelo ai piedi del Cassero a Perugia. Nei panni del condottiero c’è sempre Alexio Bachiorri e a seguito la compagnia del Grifoncello. La ritualità più suggestiva di Perugia 1416 si è compiuta, ma questa volta senza pubblico e l’evento è stata affidato al racconto via web (www.perugia1416.com) .

 


Nella giornata di oggi, ultimo giorno della manifestazione, i passi salienti della storia si ripeteranno ancora, tutti rigorosamente in assenza di pubblico, alle 8 avviene la cerimonia della consegna delle chiavi a Braccio da parte dei notabili cittadini a palazzo dei Priori e nel pomeriggio, alle 18, il del palio sarà donato al sindaco Romizi. Una novità voluta dai rionali che non hanno potuto disputare le sfide. Questa, infatti, è un’edizione anomala della rievocazione perugina, in verità ha proprio una natura diversa, rimodulata a causa dell’emergenza sanitaria, tanto da essere ribattezzata #Medievalweb.