Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vandali e ladri al cimitero, spaccate le lapidi. La rabbia dei cittadini

Gabriele Burini
  • a
  • a
  • a

I vandali colpiscono il cimitero di Gioiella, frazione di Castiglione del Lago, in provincia di Perugia. Lapidi distrutte nel camposanto. Un’azione che ha subito scatenato l’indignazione dei cittadini. “Due lapidi sono state buttate giù nella parte in cui c’è la foto del defunto – spiegano gli abitanti della frazione – un’altra hanno provato a scardinarla, ma non sono riusciti a farla cadere. Un atto di vandalismo di questo genere è la prima volta che si verifica”. “Abbiamo ricevuto le segnalazioni – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Marino Mencarelli – Per quelle che sono le nostre competenze ci faremo carico dei danni. Siamo vicini alle famiglie che hanno subito questi atti, c’è molto dispiacere per questi episodi brutti. Ci muoviamo per far sì che episodi di questo genere non si verifichino più”. Non solo danni vandalici comunque: “Anche di recente sono avvenuti furti sui loculi – continuano i cittadini – Non appena viene portato un coccio un po’ più carino, nel giro di due giorni scompare”. Una cosa che sicuramente non fa piacere, così come poco apprezzati sono i furti che avvengono nelle automobili parcheggiate davanti al cimitero per rubare oggetti di valore lasciati all’interno. Situazione questa che si verifica più che altro nel periodo della festa dei Santi e dei Morti: il consiglio in questo caso è sempre quello di non lasciare oggetti di valore all’interno della vettura. “Che ci sia un gran via vai di notte nella strada del cimitero è ormai una cosa appurata. Lo abbiamo segnalato anche alle forze dell’ordine. Quella del cimitero non è nemmeno una via affollata: poche case sono abitate, mentre il traffico in orari notturni direbbe il contrario”, concludono gli abitanti.