Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maltrattamenti in famiglia e minacce di morte a Foligno, misure cautelari per un uomo e una donna

  • a
  • a
  • a

Un uomo italiano e una donna rumena sono stati raggiunti da due provvedimenti emessi dal tribunale di Spoleto in relazione a maltrattamenti in famiglia e violenze nei confronti del partner. A dare esecuzione alle misure cautelari non custodiali sono stati gli agenti del commissariato della polizia di Foligno , diretti dal vicequestore Bruno Antonini: nello specifico si tratta in un caso di divieto di avvicinamento e comunicazione alla persona offesa e nell'altro di obbligo di allontanamento dalla casa familiare e contestuale divieto di incontro del partner. Lanci di oggetti, ferite, minacce di morte rivolte anche alla figlia, pressioni psicologiche e continui incessanti contatti telefonici sono stati i comportamenti comuni ai due casi.
Il primo provvedimento è stato emesso un carico di un cittadino italiano di 32 anni reo di maltrattamenti nei confronti della propria compagna, una donna italiana di 41 anni in corso di separazione, e della propria figlioletta di pochi anni.
Nel secondo caso, invece, una donna di origini rumene di 34 anni rea di violenze e aggressioni fisiche a danno dell'ex compagno, cittadino italiano 55enne.  
Lanci di oggetti, ferite, minacce di morte, rivolte anche alla propria figlioletta, pressioni psicologiche e continui incessanti contatti telefonici sono solo alcuni dei comportamenti messi in atto da entrambi i soggetti in questione nei confronti dei propri partner.